DA: AMSA.IT COMINICAZIONE NEWS

Da Morto a Orto”, un’idea dell’AMSA al Fuorisalone

Per il Salone del Mobile Amsa inaugura quest’oggi presso i vivai Ingegnoli una mostra dedicata al recupero degli oggetti inutilizzati. Potenziati per l’occasione i servizi di pulizia della città.

 Milano, 11 aprile 2011 – Amsa lancia da “da morto a orto” un progetto volto a rielaborare e trasformare gli oggetti che non usiamo più per renderli “orti da camera”.

L’iniziativa mira a promuovere i principi della riduzione, del riutilizzo e del recupero dei rifiuti, asse portante della filosofia aziendale di Amsa.

Una nuova azione di educazione ambientale a favore di una Milano sempre più verde, pulita e sostenibile.

Il progetto “da morto a orto” è stato reso possibile dalla collaborazione con la storica azienda Fratelli Ingegnoli e con la Banco Building Onlus e grazie all’interpretazione artistica dei designer Peter Bottazzi e Denise Bonapace. I visitatori potranno ammirare una collezione di pezzi unici, una rilettura critica e ironica degli oggetti che ci circondano e che non riconosciamo più o versano in fin di vita: oggetti e mobili di casa, destinati a scomparire, a essere eliminati, resuscitano in una nuova veste.

L’opening è fissato per le 18 di oggi, lunedì 11 aprile, in viale Pasubio 13/23, presso gli storici vivai dei fratelli Ingegnoli, e sarà possibile visitare la mostra dalle 9.30 alle 22.30 fino a domenica 17.

“Da morto a orto” si colloca nel panorama delle iniziative che si terranno in occasione del Salone del Mobile, uno degli eventi più attesi dell’anno a Milano: la sua risonanza è tale da attirare centinaia di migliaia di persone, dall’Italia e dall’estero. Di fronte all’alto numero di visitatori e al fitto calendario di eventi, diurni e notturni, che prevede in particolare il FuoriSalone, Amsa attuerà un potenziamento dei servizi di raccolta rifiuti e di pulizia nella zona di via Tortona, uno dei luoghi simbolo del FuoriSalone.

Amsa posizionerà nella zona interessata cinque isole ecologiche per permettere a tutti i cittadini di raccogliere in maniera differenziata i diversi materiali: carta, plastica, lattine, vetro e umido.

Inoltre è stato previsto il posizionamento, in punti strategici, di ulteriori contenitori per la sola raccolta del vetro per far fronte al prevedibile alto consumo di bevande in contenitori di vetro. Le postazioni saranno segnalate da palloncini creati per l’occasione, che, oltre ad essere visibili da lontano, inviteranno con un messaggio i visitatori a fare una corretta raccolta differenziata.

 

Ufficio Stampa Amsa