DA: FONDAZIONEAMSA.IT AL FUORI SALONE 2011: “DA MORTO A ORTO”

AL FUORI SALONE 2011: “DA MORTO A ORTO”

05/04/2011

Peter Bottazzi e Denise Bonapace, in occasione del Salone del Mobile di Milano 2011, sono presenti nel circuito del Fuori Salone con il progetto “Da morto a orto”, promosso da AMSA, azienda milanese servizi ambientali, in collaborazione con la storica azienda fratelli INGEGNOLI e la ONLUS BAnco Building.

“Da morto a orto” non è solo una collezione di pezzi unici, ma una rilettura critica e ironica degli oggetti che ci circondano e che non riconosciamo più o versano in fin di vita: oggetti e mobili di casa, destinati a scomparire, a essere ”eliminati”, resuscitano in una nuova veste.
Rielaborati, rappezzati, ibridati, trasformati, per poi essere innestati di verde, diventano ora “orti da camera”, banchi casalinghi di “educazione colturale” dove re imparare a coltivare terra e sentimenti.
Il progetto vuole essere la prima tappa di una serie di iniziative pensate per la città di Milano, dove coltura e cultura si fondono creando “stagioni colturali” in cui sviluppare e approfondire temi legati all’educazione e alla salvaguardia del singolo, casa, città , pianeta.
Proprio le politiche orientate al riutilizzo di prodotti e materiali – e per questo indirizzate alla riduzione nella produzione dei rifiuti all’origine – sono al centro del percorso di educazione civica ambientale proposto da Amsa, da tempo impegnata a diffondere la cultura del non-spreco, collaborando attivamente con i cittadini, il mondo della scuola, le associazioni e il Terzo Settore per promuovere a tutti i livelli il valore, l’importanza e anche le opportunità contenute in una buona politica del riciclo. “Da morto a orto” rientra pienamente in questa filosofia dell’agire consapevole e responsabile attraverso la proposta del riuso di oggetti e complementi d’arredo per ospitare veri e propri  piccoli orti urbani.